Crea sito

Traversata della Croda del Maglio

Partenza e arrivo: Bagni di Lavina Bianca (1173 mt.)

Dislivello: 950 mt.

Tempo: 6 h e 30 min

Difficoltà: EE

Partendo da Bagni di Lavina Bianco si imbocca il sentiero n.2 in direzione NE che costeggia in salita la Cima di Mezzodì. Prima dell'arrivo alla Gola dell'orsara ci attende una ripida salita. Entrati nella valle il terreno è spesso franoso e instabile anche in tratti esposti per cui sono presenti ponti e passerelle di legno. Dopo aver preso quota il sentiero taglia a sinistra sulla Sella Cavaccio (2070 mt.) Da qui si prende il sentiero n.9 in direzione SE che si svolge sul crinale e che arriva a toccare con una rientranza del sentiero anche la Cima Mezzodì. Durante il sentiero si ha un'ampia visuale sullo sciliar e sull'omonimo altopiano. In prossimità del Monte Nicola sono presenti alcuni tratti attrezzati in cui bisogna prestare attenzione. Passati questi tratti si giunge appena sotto alla Croda del Maglio(2124 mt.) . Da cui il sentiero (n.9) in forte pendenza porta alla Forcella del Monte Cavone (1730 mt.). qui il sentiero prosegue verso O raggiungendo in mezzo a splendidi boschi con ampi panorami sul Catinaccio il Monte Cavone da cui in breve tramite i sentieri 4 o 4A si raggiunge il punto di partenza.