Crea sito

Anello del Pizzo Badile

  • 3 tappe
  • Difficoltà da EE a Alpinistico facile
  • Rif. Gianetti - Capanna Sciora - Capanna Sasc Fura - Rif. Gianetti
  • Da fare a inizio stagiona a causa dei crepacci

1^ TAPPA

Rif. Gianetti - Capanna Sciora

Partenza: Rif. Gianetti - 2534 mt

Arrivo: Capanna Sciora - 2120 mt.

Dislivello: 1050 in discesa, 600 in salita

Tempo: 4/5 h

Difficoltà: EE/ Alpinistico facile
                                                                             (necessari corda,ramponi e picozza)

Dal Rif.Gianetti si parte percorrendo una parte del Sentiero Roma, da cui successivamente ci si stacca per proseguire in direzione del Bivacco Ronconi. Proseguendo, una volta lasciato il sentiero si attraversa il ghiacciao alla base del Passo di Bondo fino ad arrivare sul Passo di Bondo (3169 mt.) Si scende poi dalla parte opposta spostandosi, superati i primi crepacci nella parte centrale in modo da evitare la maggior parte dei crepacci.Proseguendo si giunge poi alla fine del ghiacciao e quindi si arriva al Rif. Sciora

2^ TAPPA

Capanna Sciora - Capanna Sasc Fura

Partenza: Capanna Sciora

Arrivo: Capanna Sasc Fura

Dislivello in salita: 250 mt.

Dislivello in discesa: 400 mt.

Tempo: 3/4h

Difficoltà: EE

Partendo da Capanna Sciora si prende il sentiero indicato come "Il Viale" che passa ai confini del ghiacciaio.

Il sentiero punta all'inizio in direzione del Pizzo Badile per poi deviare verso la Plota. Una volta raggiunta quest'ultima anche con l'aiuto di un paio di tratti attrezzati si arriva alla Capanna Sasc Fura

3^ TAPPA

Capanna Sasc Fura - Rif. Gianetti

Partenza: capanna Sasc Fura

Arrivo: Rif. Gianetti

Dislivello in salita: 1150 mt.

Dislivello in discesa: 550 mt.

Tempo: 6 h

Difficoltà: EE

Si parte dalla Capanna Sasc Fura seguendo il sentiero che , puntando in direzione sud porta sotto il ghiacciao dell Trubinasca. A questo punto si taglia a destra in direzione del Passo di Trubinasca che è raggiungibile dopo aver attraversato una sporgenza rocciosa e alcuni tratti attrezzati. Superato il passo  si scende in direzione del bivacco Pedroni Dal Prà. Da qui inizialmente si scende e si  coosteggia il Ghiacciaio della Trubinasca fino a risalire in prossimità del Passo Porcellizzo. Da qui dopo poco tempo si raggiunge il Rif. Gianetti passando per una pietraia.