Crea sito

Mazzetta

Partenza e arrivo: Padola

Dislivello: 1150 + 1150 mt

Tempo: 5 h e 45 min

Difficoltà: EEA, poco difficile e poco frequentata

Da Padola, a 26 km da s. Candido si segue il rio Aiarnola fino a un deposito di legname a 1300 mt ca.
Salendo lungo il sentiero 152 tra i boschi si incontra in circa 45 min. un bivio dove si incrociano più itinerari. Proseguire ancora dritto lungo la traccia 152 sotto il ghiaione del Giau Giauzel.
Poco oltre la successiva  forcella della Rocca di Campo si aggira sulla sinistra una barriera rocciosa e ci si addentra su terreno esposto e roccioso in direzione della parete est della Croda di Tacco. Con l' aiuto di funi metalliche si oltrepassa la forc. di Tacco e la visione principale è su un selvaggio ambiente dolomitico non ancora "corroso" dal turismo.
Si prosegue dunque verso O lungo la ferrata Mazzetta, che inizia con corde fisse che aiutano a superare due esposti canaloni oltre i quali si scende su facili rocce  verso il ghiaione sottostante.
Grazie a funi metalliche si supera un diedro roccioso per poi scendere nuovamente.
Infine superando gli ultimi tratti attrezzati si arriva ad una selletta da cui salendo per il ghiaione si giunge al bivacco Gera.