Crea sito

Franco Gadotti

Sass Aut /Punta Vallaccia /Cima Dodici

Partenza: Bivacco Donato Zeni - 2090 mt(vedi scheda)

Arrivo: Rif. Soldanella (1792 mt. )

Dislivello: 1650 mt.

Tempo: 6/7 h

Difficoltà: Poco difficile, ma richiede resistenza fisica

 

La ferrata parte accanto al bivacco Donato Zeni dopo 10 minuti di camminata a circa 2150 mt. Si consiglia se non si è allenati o non si vuole arrivare troppo tardi di pernottare al bivacco e partire la mattina presto per la ferrata( come abbiamo fatto noi). Arrivati all'attacco della ferrata si supera il primo tratto, un camino, con un po' di attenzione ed una volta in quota e superato un piccolo tratto esposto si arriva ad una forcella da cui si vede la Cima Dodici (2443 mt.) lasciato lo zaino alla forcella proseguiamo fino alla vette, molto facile  da raggiungere in quanto l'erba è presente fin sulla cima. Ritornati alla forcella mangiamo qualcosa e proseguiamo. Passato il Sass Aut il sentiero avanza su un canalone molto ripido e su terreno instabile per cui bisogna prestare molta attenzione. Proseguendo si raggiunge il Buco Del Diavolo, il punto attrezzato più difficile della ferrata. Proseguendo si risale su terreno erboso fino ala cima della Punta Vallaccia (2639 mt.) da cui si gode di un'ottimo panorama. Da qui si prende il sentiero che passando dalla Baita Monzoni (hanno un'ottimo succo di Sambuco!) riporta fino al Rif. Soldanella

Cima Dodici