Crea sito

Brigata Tridentina

Pisciadù

Partenza e Arrivo: Colfosco

Dislivello: circa 1200 mt. complessivi

                                                                              Tempo: 4h

                                                                              Difficoltà: Difficile, molto frequentata, su

                                                                              roccia ripida ed esposta

 

L' itinerario parte dal parcheggio a 1950 mt poco sopra Colfosco avanzando verso il Passo Gardena.

Il primo ostacolo da superare è una parete di roccia lunga circa 50 mt che si sorpassa grazie a pioli e funi metalliche. A questo punto il sentiero dapprima intrapreso si unisce con quello proveniente dal Passo Gardena e passata la cascata inizia ufficialmente la ferrata sulla parete della Torre Exner, ovviamente attrezzata con funi e alcuni pioli in metallo ancorati alla roccia per permettere una più facile progressione, inizialmente diagonale e successivamente verticale. Vista la non eccessiva difficoltà della ferrate tra un passo e l'altro si può ammirare lo splendido panorama sul Passo Gardena e la Val Badia.

A circa 2350 mt. la gola si allarga e ci appare una cartello-bivio. Proseguendo, si va incontro all'ultima parte della ferrata che è anche la più difficile mentre prendendo la deviazione si arriverà al Rif. Cavazza  passando per un facile sentiero su erba.

L'ultima parte della ferrata inizia con una scaletta esposta e continua con il passaggio verticale con funi metalliche che porta al famoso ponte sospeso con cui si conclude la ferrata. Una volta attraversato il ponte in poco tempo si giunge al Rif. Cavazza