Crea sito

Lago Selvaggio

Partenza e arrivo: Valles

Dislivello: 1050 mt. 

Tempo: 6/7 (con la vetta)

Difficoltà: EE, escursioni in scenari solitari e silenziosi


Da valles proseguire per pochi chilometri verso N fino a raggiungere una ampio parcheggio di ghiaia sulla sinistra. Da qui proseguire oltre la strada sbarrata (chiusa dalle 9 alle 17 ) posta frontalmente e raggiungere dopo 300 mt un piccolo spazio ghiaiato da cui prendere la navetta a pagamento che porta in circa 10 min a un parcheggio non lontano da una serie di rifugi e malghe. Da qui parte il vero e proprio itinerario (1739mt). Lasciandosi alle spalle il sennhütte si prosegue sul sentiero 17-18 che snodandosi in salita accanto a uno spettacolare ruscello "rumoroso" porta a un primo bivio (1972 mt.) dal quale è possibile notare il rifugio bressanone.
Seguendo a sinistra il sentiero 18 si raggiunge in non molto tempo una malga in mezzo a pascol ricchi di verde e di vita. Si sale poi ulteriormente di quota costeggiando le cime che rendono al momento impossibile la visione dal lago selvaggio e dopo aver attraversato il ruscello sottostante una delle tante belle cascate del posto si arriva a un punto di incontro di più sentieri. Seguendo il n 18-20 si sale e grazie all aiuto di alcune funi metalliche è possibile superare i punti più esposti.
Infine si raggiunge con un ultimo sforzo il lago selvaggio (wilder see) dove è d' obbligo fermarsi ed ammirare il paesaggio.
Procedere successivamente sempre sul sent. 18-20 che salendo velocemente sul ghiaione porta alla innevata ( anche a stagione inoltrata) forcella Rauhtaljoch 2807 mt.
Da qui seguire la traccia di sentiero n.2 con cui si arriva fino alla cima del picco della croce in poco meno di 1h passando per facili tratti di roccette.
Dalla vetta è possibile ammirare verso SO i massicci  dell' Adamello
E dell' ortles, verso SE le dolomiti e in primis il sassolungo e a N i ghiacciai delle alpi centrali. A questo punto si scende per la forcella Rauhtaljoch e invece di imboccare il percorso della andata verso il lago si segue il sentiero in mezzo al ghiaione che porta verso NE al rifugio bressanone, raggiungibile in 1h.
L' itinerario si snoda quindi verso sud sul sentiero 17 e una volta giunti al bivio inizialmente incontrato si segue lo stesso percorso dell andata ma in senso opposto fino ad arrivare alla stazione della navetta.