Crea sito

Passo Sella e città dei Sassi

Partenza: Selva

Difficoltà: Medio

Caratteristiche
Il Passo Sella con il suo panorama mozzafiato sulle Dolomiti e le rovine rocciose della Città dei Sassi, alle falde del Sassolungo, attraggono come per incanto l’attenzione di sciatori, escursionisti e ciclisti: coloro che hanno affrontato la Val Gardena solo grazie alle loro energie, vivono quest’esperienza con particolare intensità. La salita verso la parte superiore del tour, poco prima della Città dei Sassi, offre emozioni indimenticabili, anche se è un po’ ripida, mentre il sentiero che la attraversa, fino al Rifugio Comici, propone divertenti tracciati al di sotto dell’imponente Sassolungo. A questo proposito, il Rifugio Comici vi offre un’idilliaca possibilità di sosta, esaudendo i desideri d’ogni buongustaio. La lunga e varia discesa per far ritorno a Selva rende perfetto questo breve, ma emozionante tour.
Dall’Associazione turistica di Selva, potete riscaldarvi lungo la dolce salita del tracciato dell’antica ferrovia. Successivamente, seguite per circa 2,5 km la strada del passo fino a Plan de Gralba, molto trafficata in alta stagione e senza particolari alternative per gli appassionati di mountain-bike. Tuttavia, potete superare rapidamente il dislivello inferiore a 200 m e, da Plan de Gralba, salire più velocemente in direzione di Passo Sella. Il percorso, inizialmente lungo una strada di ghiaia, si trasforma poi, nella parte superiore, in un sottile tracciato mozzafiato con alcune strette serpentine, dove incontrate già le più basse propaggini della Città dei Sassi. Si tratta di un percorso che i ciclisti più esperti e allenati riescono a superare, ma se lo desiderate, potete scendere dalla bici e godervi il meraviglioso panorama sul Sassolungo che s’innalza ripido al cielo.
Al parcheggio della cabinovia per la Forcella del Sassolungo ha inizio il sentiero che sale leggermente attraverso la Città dei Sassi. Durante l’alta stagione e i limpidi fine settimana, dovrete condividere questo tratto con numerosi altri escursionisti e ciclisti. Questo percorso andrebbe comunque effettuato in tutta tranquillità, per poter ammirare i testimoni di un’epoca passata: i massi caduti molti secoli fa dal Sassolungo, con le loro molteplici forme.
La successiva discesa ha inizio con un supertrail all’ombra del Sassolungo. A questo punto, potete proseguire il percorso oppure effettuare un’indimenticabile sosta al Rifugio Comici, che sorge a 1,5 km di distanza lungo il margine del sentiero. Sembra impossibile, ma questo rifugio non vi offre solo la sua posizione meravigliosa, ma anche squisite prelibatezze: la provenienza del pesce fresco, ingrediente principale di alcune ricette che hanno reso famoso il proprietario, è un segreto inviolabile… Non vi resta che lasciarvi deliziare dalla sua arte!
Fortunatamente, il tratto restante del tour fino a Selva è quasi tutto in discesa e con la pancia piena andrete più veloci! Attenzione: questa discesa devia su un sentiero poco visibile, che è facile oltrepassare se non si segue attentamente il roadbook o il GPS (punto 36).
Prima di La Selva dovete affrontare anche un’improvvisa salita di 50 m, per poi procedere tranquillamente e allegramente fino a Selva, punto di partenza del tour.

Tempi di percorrenza

Durata senza pause

Durata rispettando i 10 km/h

1 ora 47 min

Durata rispettando i 12 km/h

1 ora 30 min

Durata rispettando i 14 km/h

1 ora 17 min

Durata rispettando i 16 km/h

1 ora 07 min

Durata rispettando i 18 km/h

1 ora 00 min

Durata rispettando i 20 km/h

54 min

 

Foto di Val Gardena Marketing